Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

I vantaggi associati alle nuove tecniche di impianto dell’S-ICD

Intervistato in occasione dell’evento “Il defibrillatore sottocutaneo nelle cardiopatie aritmiche”, tenutosi a Padova l’1 giugno 2019, Federico Migliore, cardiologo del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università di Padova, descrive i vantaggi derivanti dall’associazione tra un defibrillatore sottocutaneo di ultima generazione e le più recenti tecniche di impianto.

Vedi anche:
S-ICD di seconda generazione e impianto a due incisioni intermuscolare: un’esperienza multicentrica
Impianto intermuscolare a due incisioni: l’intervento
Le nuove tecniche di impianto del defibrillatore sottocutaneo

Ultimi articoli

“Hands on Monitoraggio Remoto”. Il nuovo percorso di formazione a distanza di AIAC

Un percorso di formazione AIAC 2020/2021 per infermieri, tecnici e medici sul controllo/monitoraggio remoto dei dispositivi cardiaci impiantabili.

Leggi

Razionale, caratteristiche e funzionamento di AIAC Ricerca

L'intervista al Presidente AIAC Roberto De Ponti a commento della Relazione attività AIAC Ricerca 2018-2020 e della Lettera ai soci da parte del direttore di AIAC Ricerca.

Leggi

Le nuove linee guida ESC sulla fibrillazione atriale

Giuseppe Boriani, che ha rappresentato l'Italia all'interno del board di 24 esperti che si è occupato di redigere il documento, spiega le novità più importanti previste dalle nuove raccomandazioni.

Leggi