Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Il futuro dell’S-ICD dalle indicazioni alla tecnologia

Intervistato in occasione dell’evento “Il defibrillatore sottocutaneo nelle cardiopatie aritmiche”, tenutosi a Padova l’1 giugno 2019, Reinoud Knops dell’Academic Medical Center di Amsterdam, descrive le prospettive future del defibrillatore sottocutaneo, in termini di indicazioni cliniche ed evoluzione tecnologica.

Vedi anche:
Le linee guida AHA, ACC e HRS su aritmie ventricolari e MCI
Defibrillatore sottocutaneo per i pazienti diabetici e con insufficienza renale
S-ICD anche per i pazienti con necessità di stimolazione?

Ultimi articoli

Un solo cardiopalmo per tre diverse aritmie

Il caso di una paziente di 70 anni, ipertesa e diabetica, che giunge in Pronto Soccorso per sensazione di cardiopalmo insorto da circa 12 ore.

Leggi

Diagnosticare la fibrillazione atriale con uno smart device, è possibile?

Uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology ha valutato la possibilità di di fare screening di FA tramite sensori PPG presenti sugli smart watch.

Leggi

L’AIAC su Il Sole 24 Ore

Scarica il redazionale dell'AIAC, dal titolo  “Accesso all’innovazione in aritmologia, nuove tecnologie e nuovi farmaci al servizio del paziente”, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Scenari “Guida Salute“.

Leggi