Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Il futuro dell’S-ICD dalle indicazioni alla tecnologia

Intervistato in occasione dell’evento “Il defibrillatore sottocutaneo nelle cardiopatie aritmiche”, tenutosi a Padova l’1 giugno 2019, Reinoud Knops dell’Academic Medical Center di Amsterdam, descrive le prospettive future del defibrillatore sottocutaneo, in termini di indicazioni cliniche ed evoluzione tecnologica.

Vedi anche:
Le linee guida AHA, ACC e HRS su aritmie ventricolari e MCI
Defibrillatore sottocutaneo per i pazienti diabetici e con insufficienza renale
S-ICD anche per i pazienti con necessità di stimolazione?

Ultimi articoli

La nuova survey AIAC sulla gestione delle recidive post-ablazione di FA. Partecipa!

La nuova survey AIAC, "Gestione delle recidive post-ablazione di fibrillazione atriale", è online.

Leggi

Pandemia COVID-19 e impianto di pacemaker in urgenza

Uno studio sul numero di impianti urgenti di pacemaker in Veneto durante le settimane precedenti e successive al propagarsi del COVID-19 e durante il corrispondente periodo del 2019.

Leggi

Il pacing nella sincope vasovagale: storia di una sfida mai vinta

La storia del pacing nella sincope vasovagale, da quando l’osservazione che alcuni pazienti con sincopi vasovagali recidivanti presentavano una risposta cardionibitoria al tilt test suggerì che questi pazienti potessero beneficiare dell’impianto di un pacemaker.

Leggi