Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

L’evoluzione delle indicazioni all’impianto di un defibrillatore sottocutaneo

Antonio d’Onofrio, responsabile dell’UOSD di Elettrofisiologia, Studio e Terapia delle Aritmie dell’Ospedale Monaldi di Napoli, spiega come sono cambiate nel tempo le indicazioni all’impianto di un defibrillatore sottocutaneo, arrivando a coprire circa il 70% dei pazienti candidati all’impianto di un defibrillatore.

Vedi anche:
Le linee guida AHA, ACC e HRS su aritmie ventricolari e MCI
Impianto di S-ICD. Dalle linee guida alla pratica clinica

Ultimi articoli

AIAC 2020, nuovi soci al Congresso con il supporto dell’Associazione

I nuovi soci iscritti dopo il 1 novembre 2019 o che presenteranno la domanda entro il 28 febbraio 2020 potranno partecipare al XVII Congresso Nazionale AIAC con il supporto dell'Associazione.

Leggi

Esposizione radiologica, partecipa alla survey dell’Area Raggi Zero

L’Area Raggi Zero promuove un questionario rivolto a sondare la sensibilità dei Centri italiani nei confronti della esposizione radiologica durante procedure interventistiche di elettrofisiologia/elettrostimolazione.

Leggi

Le aritmie del dopo Festival dello Sport

I progressi della Cardioaritmologia Sportiva ci rassicurano su una più valida prevenzione delle patologie aritmogene ad alto rischio di morte improvvisa. Il resoconto del Prof. Francesco Furlanello.

Leggi