Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Sudden cardiac arrest e S-ICD

L’S-ICD è la miglior opzione terapeutica per i pazienti affetti dalla Sindrome di Brugada per la prevenzione della morte cardiaca improvvisa? Sulla base delle evidenze cliniche e scientifiche disponibili, Vincent Probst (Institut du thorax, Nantes), vuole fornire una risposta a questa domanda affrontando numerosi aspetti relativi alla stratificazione del rischio e alla corretta selezione dei pazienti che possono beneficiare dell’S-ICD. Il video, disponibile sulla piattaforma EDUCARE di Boston Scientific, è raggiungibile al seguente link o cliccando sulla immagine:

https://educare.bostonscientific.eu/s/Contentdetails?versionId=0682K00000h9ZlrQAE&share=true

 

Ultimi articoli

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale parossistica: elettroporazione, radiofrequenza e crioenergia a confronto

L’elettroporazione (PFA) per la cura delle aritmie è recentemente emersa come nuova tecnica ablativa in grado di colpire selettivamente il tessuto cardiaco senza utilizzare una energia “termica”. Nell'articolo recentemente pubblicato di Della Rocca et al. è stata studiata una popolazione real-world di pazienti con fibrillazione atriale ed eseguita una analisi “propensity-score-matched” confrontando PFA, radiofrequenza e crioenergia.

Leggi