#antiaritmici

Se lo shock è inefficace… amiodarone o lidocaina?

In caso di arresto cardiaco extra-ospedaliero secondario ad aritmie ventricolari refrattarie allo shock, il ricorso ad antiaritmici, quali l’amiodarone e la lidocaina, può migliorare il successo della defibrillazione. Gli effetti, ancora poco noti, di questi farmaci sulla sopravvivenza peri-ospedaliera e gli outcome neurologici al momento della dimissione sono stati oggetto di studio di uno studio presentato al 65esimo Congresso dell'American College of Cardiology e pubblicato sul e pubblicato in contemporanea sul New England Journal of Medicine (1). 

Leggi

Quel piccolo cuore che va in fretta

Sul Giornale Italiano di Cardiologia una esaustiva rassegna sulla gestione delle tachicardie sopraventricolari in età pediatrica: come orientare i passi terapeutici a partire delle conoscenze dell’epidemiologia e delle basi elettrofisiologiche.

Leggi

Report del sondaggio sull’utilizzo di dronedarone nella fibrillazione atriale

Questo sondaggio  si proponeva di raccogliere opinioni sull’utilizzo clinico del dronedarone per pazienti affetti da fibrillazione atriale. Il sondaggio è rimasto disponibile sul sito dal settembre al gennaio scorso ed hanno risposto 97 colleghi, il 46% dei quali dichiara di essere cardiologo aritmologo ed il 43% cardiologo che esercita in ambiente ospedaliero.

Leggi

Ultimi articoli

Diagnosticare la fibrillazione atriale con uno smart device, è possibile?

Uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology ha valutato la possibilità di di fare screening di FA tramite sensori PPG presenti sugli smart watch.

Leggi

L’AIAC su Il Sole 24 Ore

Scarica il redazionale dell'AIAC, dal titolo  “Accesso all’innovazione in aritmologia, nuove tecnologie e nuovi farmaci al servizio del paziente”, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Scenari “Guida Salute“.

Leggi

Il processo decisionale nella gestione degli ICD nel fine vita

Uno studio degli aspetti relativi alla gestione degli ICD nelle fasi terminali delle malattie e degli eventuali fattori associati all'occorrere di un colloquio con il medico circa il fine vita.

Leggi