#defibrillatore monocamerale

I punti di forza di Visia AF MRI

La fibrillazione atriale (FA) rappresenta l'aritmia sostenuta di più frequente riscontro nella pratica clinica (1, 2), spesso è asintomatica (3) per cui la diagnosi è frequentemente occasionale. La FA è associata ad un maggior rischio di ictus cardio-embolico (1-4), in particolare nei pazienti anziani o affetti da diverse comorbidità (5, 6). In uno studio recentemente condotto sulla popolazione lombarda ospedalizzata almeno una volta con diagnosi di FA tra il 2003 e il 2009, è stato rilevato che il 21% di questi pazienti ha sofferto o soffre di patologie cerebrovascolari (7) e che il 40% degli stessi ha un punteggio CHADS2 > 3. Inoltre, a 8 anni dalla prima ospedalizzazione con diagnosi di FA, il 12% di questi pazienti ha un evento di ictus ischemico (7).

Leggi

Ultimi articoli

Impatto della pandemia COVID-19 sull’uso del monitoraggio remoto in Italia: la survey AIAC

Sul Journal of Clinical Medicine sono stati pubblicati i risultati della survey AIAC sull'impatto della pandemia COVID-19 sulla diffusione del monitoraggio remoto dei dispositivi cardiaci impiantabili e della telecardiologia in Italia.

Leggi

ICD temporaneo esterno come terapia ponte nei pazienti sottoposti ad espianto di ICD per infezione

Sono stati pubblicati su Pacing and Clinical Electrophysiology i risultati di un’esperienza multicentrica italiana sull'efficacia e la sicurezza di un ICD temporaneo esterno come terapia ponte nei pazienti sottoposti ad espianto di ICD per infezione.

Leggi

Gestione dell’esposizione radiologica in elettrofisiologia in Italia: la survey AIAC

I risultati di una survey a diffusione nazionale promossa dall’Area “Raggi Zero” dell’AIAC sulla gestione dell’esposizione radiologica in elettrofisiologia in Italia sono stati recentemente pubblicati sul Journal of Cardiovascular Medicine.

Leggi