#pacing anti-bradicardia

S-ICD vs TV-ICD: sicurezza ed efficacia a lungo termine

Secondo le linee guida correnti della Società Europea di Cardiologia (1), l’impianto del defibrillatore sottocutaneo è indicato in classe IIa nei pazienti che non necessitano di pacing anti-bradicardia, terapia di resincronizzazione cardiaca e pacing anti-tachicardia ed in classe IIb nei pazienti giovani, in caso di accesso venoso difficoltoso o come sostituto di un ICD transvenoso in seguito ad infezioni del sistema. Uno studio recente, pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology, ha valutato gli outcome a lungo termine in due popolazioni omogenee di pazienti sottoposti ad impianto di ICD transvenoso o sottocutaneo.

Leggi

Ultimi articoli

ECM: primo aggiornamento 2024   

È disponibile un nuovo aggiornamento rivolto a tutti i soci AIAC in tema di obbligo formativo ECM, a cura di AIAC per la Qualità.

Leggi

Tre nuove FAD AIAC disponibili online a luglio

Tre nuove FAD asincrone sono disponibili online fino al 31 dicembre 2024. L’iscrizione alle FAD è gratuita ed aperta a tutti. L’acquisizione dei crediti ECM è subordinata alle discipline accreditate e specificate in ciascun corso.

Leggi

Bando per l’esame di competence in aritmologia, elettrofisiologia ed elettrostimolazione cardiaca

Settimo esame di accreditamento professionale per infermieri e tecnici di cardiologia per la certificazione di competence in aritmologia, elettrofisiologia ed elettrostimolazione cardiaca.

Leggi