#pacing

Blocco atrioventricolare? Meno sincopi con il pacing

Intervista a Milena Aste, Centro aritmologico, Dipartimento di Cardiologia, Ospedale di Lavagna (GE) Sulla rivista Europace avete recentemente pubblicato uno studio sulla sincope nei pazienti portatori di pacemaker per blocco atrio ventricolare (BAV) (1). Perché si è reso necessario questo studio?

Leggi

Innovazione tecnologica applicata all’Aritmologia

Anche quest'anno il XVI convegno Progress in Clinical Pacing, che si è tenuto a Roma, ha visto un'ampia partecipazione di colleghi provenienti da tutto il mondo. Un appuntamento annuale importante per confrontarsi sui temi più interessanti dell'Aritmologia, l'approccio clinico, le innovazioni tecnologiche, le più recenti tecniche diagnostiche e terapeutiche e, non da ultimo, l’economia sanitaria.

Leggi

Linee guida ESC tra punti di forza e punti che fanno “ombra”

Intervista a Michele Brignole, Ospedali del Tigullio, Lavagna, (GE), chairman The Task Force on cardiac pacing and resynchronization therapy of the ESC.  All’XI Congresso dell'AIAC è stata dedicata una sessione alle nuove linee-guida europee sul pacing e la terapia di resincronizzazione. Fondamentalmente cosa cambia rispetto alla precedente versione?

Leggi

Ultimi articoli

Nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria

Giovedì 30 giugno 2022 alle ore 18.00 è previsto un nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria: ad essere presentato, il libro “Il blocco percutaneo del ganglio stellato a scopo antiaritmico. Una guida pratica” a cura di Simone Savastano.

Leggi

Verso AIAC 2022

Le novità del prossimo Congresso Nazionale dell’Associazione Il 18° Congresso Nazionale AIAC…

Leggi

Lesioni cerebrali rilevate dalla RMN e funzione cognitiva dopo ablazione di fibrillazione atriale: lo studio AXAFA-AFNET 5

Pubblicati su Circulation i risultati di un’analisi dello studio AXAFA-AFNET 5 che ha valutato la prevalenza di lesioni cerebrali ischemiche rilevate mediante RMN dopo una procedura di ablazione di fibrillazione atriale parossistica eseguita senza interrompere l’anticoagulante orale.

Leggi