#relazione medico paziente

Ritmo OK: un'iniziativa AIAC di grande successo a fianco dei pazienti

AIAC è stata protagonista al Congresso di FederAnziani tenutosi a Rimini dalle 18 al 19 novembre. Lo stand Ritmo OK , dedicato allo screening delle anomalie del ritmo cardiaco, allestito e gestito da AIAC ha riscosso un incredibile successo. Più di 600 persone si sono presentate allo stand (vedi foto) per un rapido controllo del ritmo cardiaco con metodica elettrocardiografica: analisi del tracciato ECG monocanale della durata di un minuto. Il personale volontario…

Leggi

Sintomi mal interpretati

I pazienti con fibrillazione atriale che soffrono di ansia o disturbi del comportamento sono più inclini a sovrastimare gli episodi aritmici anomali. I pazienti donna e quelli più anziani a sottostimarli. I risultati di uno studio prospettico pubblicato su Heart Rhythm.

Leggi

Ultimi articoli

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale parossistica: elettroporazione, radiofrequenza e crioenergia a confronto

L’elettroporazione (PFA) per la cura delle aritmie è recentemente emersa come nuova tecnica ablativa in grado di colpire selettivamente il tessuto cardiaco senza utilizzare una energia “termica”. Nell'articolo recentemente pubblicato di Della Rocca et al. è stata studiata una popolazione real-world di pazienti con fibrillazione atriale ed eseguita una analisi “propensity-score-matched” confrontando PFA, radiofrequenza e crioenergia.

Leggi