#S-ICD

S-ICD System: why not?

Il Presidente dell'AIAC, Gianluca Botto, presenta ai soci e colleghi il nuovo sondaggio S-ICD System: why not? sull'utilizzo nella pratica clinica attuale del defibrillatore sottocutaneo, che verrà lanciato il 1° settembre e che riguarderà tutte le procedure di primo impianto ICD-VR, ICD VDD, ICD-DR e S-ICD. Chi e quanti sono i pazienti che possono trarne benefici?

Leggi

Defibrillatori impiantabili

Il defibrillatore automatico impiantabile (detto anche ICD) è un apparecchio molto sofisticato che serve a trattare le aritmie ventricolari maligne. Si tratta di un piccolo dispositivo elettronico che osserva costantemente tutti i battiti del cuore ed interviene quando rileva un'aritmia grave. Negli ultimi anni, ai tradizionali ICD transvenosi (TV-ICD) si sono aggiunti gli ICD sottocutanei (S-ICD), i quali permettono di erogare la terapia di defibrillazione in assenza di elettrocateteri posizionati all'interno del cuore.

Leggi

Ultimi articoli

AIAC dà il benvenuto ai nuovi fellow dell’Associazione

Sono stati proclamati i nuovi Fellow AIAC (FAIAC), titolo attribuito ai medici che hanno dato un contributo di rilievo nel campo della ricerca e dell’attività clinica nel settore dell’aritmologia e della cardiostimolazione.

Leggi

Monitoraggio remoto: la situazione in Italia

Nella nuova sezione del sito AIAC "Monitoraggio remoto in Italia" sono disponibili le delibere con cui le diverse regioni hanno ufficializzato il riconoscimento delle prestazioni.

Leggi

La correlazione tra sintomi ed ECG nei candidati a impianto di pacemaker per sincope bradiaritmica: il registro SYNCOPACED

I risultati del registro SYNCOPACED. un registro prospettico, osservazionale, multicentrico promosso da AIAC.

Leggi