#Zero Fuoroscopy

Ablazioni a raggi zero?

L’ablazione transcatetere rappresenta ad oggi la terapia di prima scelta per la cura di molte aritmie cardiache, tuttavia il posizionamento degli elettrocateteri all’interno delle cavità cardiache e la loro visualizzazione durante le procedure avviene tramite l’uso della fluoroscopia. L’esposizione quindi alle radiazioni ionizzanti può essere anche molto prolungata con conseguenti danni biologici per il paziente e gli operatori.

Leggi

Ultimi articoli

Screening e iniziative educazionali nei pazienti con fibrillazione atriale

Valutata l'utilità di un sistema di screening basato sull’utilizzo di Kardia/AliveCor per identificare i pazienti con FA non diagnosticata e nell’educare i pazienti e i caregivers circa l’aritmia.

Leggi

Gli screening di massa per la fibrillazione atriale

L'editoriale di James A. Reiffel sulle metodiche a disposizione per ricercare la fibrillazione atriale all’interno di una popolazione priva di anamnesi positiva per l’aritmia.

Leggi

Un solo cardiopalmo per tre diverse aritmie

Il caso di una paziente di 70 anni, ipertesa e diabetica, che giunge in Pronto Soccorso per sensazione di cardiopalmo insorto da circa 12 ore.

Leggi