AIAC Ricerca

AIAC Ricerca è un marchio di proprietà dell’AIAC che contraddistingue le iniziative di ordine scientifico, culturale ed organizzativo intraprese dall’Associazione.  Costituisce l’organo associativo deputato alla proposta di temi di ricerca, alla verifica e al controllo della qualità della produzione tecnico-scientifica in conformità agli scopi istituzionali dell’Associazione e alle indicazioni del Consiglio Direttivo Nazionale.

E’ composto da un Direttore nominato dal Consiglio Direttivo Nazionale e da un numero massimo di 7 membri proposti dal Direttore di AIAC Ricerca nominati anch’essi dal Consiglio Direttivo Nazionale.

Direttore:

Professor Giuseppe Boriani
Struttura Complessa di Cardiologia, AOU Policlinico di Modena,  Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Modena

Membri:

Dott. Antonio D’Onofrio
Unità Operativa Struttura Dipartimentale Aritmologia, A.O.R.N. dei Colli, Ospedale V. Monaldi, Napoli

Dott. Pietro Palmisano
Unità Operativa Complessa di Cardiologia, Azienda Ospedaliera Card. G. Panico, Tricase (LE)

Dott. Marco Proietti
Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunità, Università degli Studi di Milano, Milano

Dott. Massimo Zecchin
Unità Operativa di Cardiologia, Azienda Sanitaria Universitaria Integrata, Trieste

Ultimi articoli

AIAC 2020, nuovi soci al Congresso con il supporto dell’Associazione

I nuovi soci iscritti dopo il 1 novembre 2019 o che presenteranno la domanda entro il 28 febbraio 2020 potranno partecipare al XVII Congresso Nazionale AIAC con il supporto dell'Associazione.

Leggi

Esposizione radiologica, partecipa alla survey dell’Area Raggi Zero

L’Area Raggi Zero promuove un questionario rivolto a sondare la sensibilità dei Centri italiani nei confronti della esposizione radiologica durante procedure interventistiche di elettrofisiologia/elettrostimolazione.

Leggi

Le aritmie del dopo Festival dello Sport

I progressi della Cardioaritmologia Sportiva ci rassicurano su una più valida prevenzione delle patologie aritmogene ad alto rischio di morte improvvisa. Il resoconto del Prof. Francesco Furlanello.

Leggi