Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori

Chairman

Alessandro Proclemer
Azienda Ospedaliera Universitaria di Udine
e-mail: alessandro.proclemer@asuiud.sanita.fvg.it

Co-Chairman

Massimo Zecchin
Ospedali Riuniti di Trieste
e-mail: zecchin.massimo67@gmail.com

Presidenti Regionali

Giuseppe Boriani
Azienda Ospedaliera Universitaria di Modena
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
e-mail: giuseppe.boriani@unimore.it

La storia

Il Registro Italiano Pacemaker (RIP) è stato fondato alla fine degli anni Settanta dal Professor Giorgio A. Feruglio, sotto l’egida dell’Associazione Italiana di Cardiostimolazione. L’attività del RIP è da allora operativa presso l’Ospedale S.M. della Misericordia di Udine.

Nel giugno 1997 è stato aggiornato un accordo operativo tra i coordinatori dell’AIC e del GIA (ora fusi nell’AIAC) e i responsabili del RIP e del neofondato Registro Italiano Defibrillatori. Come conseguenza di questo accordo, l’attività di entrambi i Registri è stata ufficializzata nell’ambito delle funzioni principali dell’AIAC.

Sempre dal giugno 1997 la sede istituzionale dei due Registri è situata presso la Fondazione IRCAB.

RIPRID

RIPRID è il Registro Italiano Pacemaker e Defibrillatori informatizzato dell’AIAC.

L’accesso al Registro è riservato ai Centri già registrati.

Elenco Centri registrati al Registro RIP&RID (aggiornato al 18 ottobre 2019)

Per richiedere la partecipazione al Registro, compila il form online.

Ultimi articoli

Due nuove FAD AIAC disponibili online dal 1 luglio

Due nuove FAD asincrone sono disponibili online dal 1 luglio al 31 dicembre 2024. L’iscrizione alle FAD è gratuita ed aperta a tutti. L’acquisizione dei crediti ECM è subordinata alle discipline accreditate e specificate in ciascun corso.

Leggi

Neuromodulazione nella sincope vasovagale: risultati clinici e prospettive future

In occasione del Congresso PLACE (Roma, 13-15 giugno 2024) abbiamo intervistato Leonardo Calò sull’utilizzo della neuromodulazione nella sincope vasovagale: quali sono i pazienti che ne possono beneficiare, quali sono i risultati nel medio e nel lungo termine e dove si collocherà nel prossimo futuro la neuromodulazione nella gestione del paziente con sincope vasovagale.

Leggi

Vuoi essere il nuovo Ambasciatore Italiano per l’EHRA Young Electrophysiology?

Se hai meno di 40 anni, sei membro EHRA e hai una buona conoscenza della lingua inglese invia il tuo curriculum vitae a segreteria@aiac.it entro il 15 luglio 2024.

Leggi