Chi era Luigi Padeletti

Luigi Padeletti per la nostra associazione, l’AIAC, è stato un fondatore, un padre e una guida. A un indiscutibile profilo scientifico, comprovato da oltre 350 lavori su riviste di primo livello e da innumerevoli relazioni a convegni internazionali e nazionali Luigi ha sempre associato una capacità di guida, mirando alla innovazione e al cambiamento, promuovendo la partecipazione dell’aritmologia italiana a esperienze di livello internazionale, sia in Europa che negli Stati Uniti. Luigi Padeletti è stato Presidente dell’AIAC negli anni 2012-16 e in questo periodo la sua opera innovatrice si è pienamente espressa, promuovendo la successiva costituzione di una sezione di AIAC dedicata alla ricerca clinica, nonché una ampia collaborazione con varie altre associazioni professionali.

Di Luigi ci preme ricordare, in modo particolare, la capacità di ascoltare e guidare i giovani, i giovani di ieri e di oggi che con difficoltà hanno cercato e cercano di entrare in un mondo altamente competitivo quale il mondo della ricerca clinica. Luigi sapeva ascoltare i giovani, li consigliava e li incitava a proseguire nei loro sforzi, aiutandoli a superare le frequenti difficoltà, spesso frutto di inesperienza. Va sottolineato che queste sono qualità non comuni nel mondo dell’accademia e degli opinion leader, ma Luigi le aveva, indubbiamente.

Dal 2018 l’AIAC ha voluto ricordare Luigi Padeletti dedicando alla sua memoria un premio assegnato ai migliori contributi scientifici presentati al Congresso Nazionale AIAC da giovani aritmologi.

 Giuseppe Boriani

Ultimi articoli

Impianto di pacemaker: tra rischi di complicanze e buone pratiche

L'impianto di un pacemaker può essere considerato un intervento rischioso? Qual è la reale incidenza di complicanze e quali sono gli accorgimenti che, se utilizzati, permettono di ridurne il rischio? Mauro Biffi risponde a queste domande nell'intervista realizzata durante l'ultimo Congresso AIAC e offre 3 consigli per i giovani aritmologi che stanno cominciando a impiantare pacemaker.

Leggi

I giovani italiani premiati all’EHRA Young EP ECG Contest

Tra le 10 nazioni che hanno partecipato alla finale del Contest, l’Italia, rappresentata da Giovanni Coluccia (Azienda Ospedaliera “Card. G. Panico”, Tricase), Lorenzo Mazzocchetti (Clinica Pierangeli di Pescara) e Andrea Giuseppe Porto (Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania) si è piazzata al secondo posto dopo l’Austria.

Leggi

AIAC saluta il dottor Ezio Soldati

AIAC piange la morte di Ezio Soldati, spentosi il 9 aprile 2024 all’età di 67 anni. Alla famiglia e ai colleghi della Cardiologia 2 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana giungano i più vivi sentimenti di cordoglio da parte del Direttivo nazionale AIAC.

Leggi