Visualizza la versione online.

16 ottobre 2014


L'Associazione | Aree AIAC | Task force | Registri



Cari colleghi,

i dati della letteratura, confermati dal recente studio OPTI-MIND, dimostrano come la tecnologia del pacemaker sia sottoutilizzata in circa la metà dei pazienti che ricevono l’impianto. I moderni pacemaker prevedono numerosi algoritmi automatici e un’ampia varietà di setting per la programmazione della stimolazione fisiologica personalizzabile per il singolo paziente. Tuttavia, i dati riportano che l’80% circa dei device restano programmati alle impostazioni nominali di fabbrica, mentre solo il 12% dei pacemaker viene riprogrammato a un follow up a lungo termine.

L’obiettivo del nuovo sondaggio AIAC online è proprio quello di verificare in quale misura e secondo quali criteri nella pratica clinica corrente, vengano utilizzate o meno le diverse funzioni e algoritmi disponibili nei moderni pacemaker e in particolare quanto siano applicate le linee guida per il pacing fisiologico. La survey ci consentirà quindi, di fare una fotografia molto reale delle dinamiche decisionali e operative in essere presso i laboratori italiani in merito ai ruoli delle varie figure professionali, tempi e modalità della programmazione dei pacemaker impiantati nei nostri pazienti.

Al termine di questa prima parte del sondaggio seguirà la seconda parte - ancor più interessante - focalizzata sulla programmazione dei defibrillatori e dei dispositivi per la resincronizzazione cardiaca.

Partecipate al sondaggio e aiutateci a delineare lo stato dell’arte delle modalità di programmazione dei dispositivi impiantabili nei centri aritmologici italiani.

Cordialmente,

Valeria Calvi e Luca Santini, Responsabili aiac.it

Partecipa al sondaggio AIAC!

La programmazione del pacemaker al momento dell'impianto

AIAC, Via Biagio Petrocelli 226, 00173 Roma
Tel +39.06.42020412   |   Fax +39.06.42020037   |   e-mail: segreteria@aiac.it | www.aiac.it


© 2013 AIAC Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione
Realizzazione a cura di Think2it